24 febbraio 2013

VOTARE O NON VOTARE???


CARI PARTITI, IL VOSTRO “CREDITO” è FINITO…
Votare... o non votare???
Questo il problema...

Astenersi... o reagire???
Questa volta preferisco “non avere rimpianti”, e rispondere nelle urne al ventennio di “falsità” berlusconiane e “fallimenti” delle armate Brancaleone dell’Ulivo-Unione!

Io voto “contro il Sistema”!
Alla Camera sbarrerò la lista Rivoluzione Civile, al Senato Movimento 5 Stelle...

Ambiguità?... No, concretezza!
Chi saprà conquistare la mia fiducia “con i fatti” nei prossimi mesi, alle elezioni venture meriterà anche il mio secondo voto!

Cari partiti, io non voto più “in bianco”…
La logica del “voto utile” o responsabile non ha più alcuna logica!
Il vostro “credito” è finito: è ora che paghiate il conto!!!
 


ONLINE SU:

Blog: Panta Rei
Pagina facebook: Panta Rei
Gruppo facebook: Terza Repubblica

 

1 commento:

  1. UN PRIMO COMMENTO AL VOTO?
    Berlusconi miglior perdente, Bersani peggior vincente, Monti un fiasco “di statura internazionale”, Ingroia e Giannino non classificati... e Grillo un extraterrestre caduto sul Parlamento!

    La cosa che più diverte?
    1- Le facce “traumatizzate” dei dirigenti Pd, tornati a ripetere la solita litania (“questo voto ci impone una seria riflessione...”) solo per non dire chiaramente come stanno le cose (“siamo stati trombati per l’ennesima volta dai nostri stessi elettori!”);
    2- La “faccia tosta” dell’ex Premier Monti, capace di affermare, come un politico navigato stile Prima Repubblica, di ritenere i risultati elettorali “soddisfacenti”: questo per aver conseguito per sé l’irrilevanza politica, per Fini direttamente l’estinzione!

    La cosa che più imbarazza?
    L’assoluto “estraniamento dalla realtà” di politici e commentatori nel sentir parlare gli eletti del M5S, affermando esterrefatti: “ma questi sembrano persone normali...”.
    Infatti!
    Col M5S, oltre la protesta, ha vinto l’onestà e la normalità, virtù che fanno paura a questa classe politica di pseudo statisti e professoroni a cui il Paese ha voltato le spalle!

    Cosa ci aspetta il futuro?
    Di certo nuove elezioni (tra sei mesi o un anno e mezzo lo vedremo…)
    In ogni caso, sarà un ulteriore successo per il M5S: i partiti sono “condannati” alla debacle!
    Se si voterà al più presto, Grillo capitalizzerà ulteriormente l’enorme successo oggi conseguito; se Pd e Pdl governeranno insieme, invece, realizzeranno visivamente la “profezia di Casaleggio” per cui i due “ex grandi” partiti di governo italiani sono solo due facce della stessa medaglia!
    Alle prossime elezioni, Bersani e Berlusconi dovranno allearsi insieme per avere qualche chance di vittoria!

    Grillo ci porterà al caos?
    Ma dove ci hanno condotto centrodestra e centrosinistra in 20 anni di Seconda Repubblica???


    Blog “Panta Rei”:
    http://gaspareserra.blogspot.it

    RispondiElimina