12 marzo 2012

AFORISMI IN CERCA DI LETTORE…

PENSIERI SPARSI… (ED EVENTUALI)

“Chi è solo è tutto suo”
(Leonardo da Vinci)

“Se devi sognare, esagera”
(Attilio)

“Il silenzio è il grido più forte”
(da La vita è bella)


“I sogni danno le ali agli stolti”
(Siracide)
“Pensare è spaziare nell’infinito”
(J.B. Lacordaire)

“Il presente è gravido dell’avvenire”
(Laibniz)

“L’essenziale è invisibile agli occhi”
(A. De Saint-Exupery)

“Chi semina vento, raccoglie tempesta
(da La Bibbia)

“Ogni uscita è un’entrata in un altrove”
(Tom Stoppard)

“La moralità è un lusso privato e costoso”
(Henry Adams)

“Se hai ragione non hai bisogno di gridare”
(Proverbio zen)

“Per perdere la testa, bisogna averne una”
(Albert Einstein)

Cogito ergo sum” - “Penso dunque sono”
(Cartesio)

“Il poco che so lo devo alla mia ignoranza”
(S. Guitry)

“La fantasia è un posto dove ci piove dentro”
(Italo Calvino)

“Il dubbio dovrebbe essere sempre con noi”
(Cartesio)

“Il silenzio dell’invidioso fa molto rumore”
(K. Gibran)

“Se avete vissuto un giorno, avete visto tutto
(Michel de Montaigne)

“Di tutte le cose certe, la più certa è il dubbio”
(B. Brecht)

“Anche il giorno più lungo ha il suo tramonto”
(Angelo Monaldi)

“Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso”
(Ernesto Che Guevara)

“Meglio padroni all’inferno che servi in paradiso!”
(Immanuel Kant)

“Guai a chi non ha mai torto; non ha mai ragione”
(Principe di Ligne)

“Per arrivare all’alba, non c’è altra via che la notte”
(Kahlil Gibran)

“Non puoi stringere la mano con un pugno chiuso”
(Gandhi)

“La storia insegna che la storia non insegna nulla”
(Alessandro Morandotti)

“Forse questo mondo è l’inferno di un altro pianeta”
(Aldous Leonard Huxley)

“Chi vuol muovere il mondo, prima muova se stesso”
(Socrate)

“La cosa più pericolosa da fare è rimanere immobili”
(William Burroughs)

“Non è tanto facile suonare lo strumento della mente”
(Sigmund Freud)

“Non esiste un modo giusto di fare una cosa sbagliata”
(Kenneth Blanchard)

“Un uomo solo è in compagnia dei suoi peggiori nemici”
(Sant’Agostino)
“La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare”
(Jovanotti)

“Bisogna vivere con semplicità e pensare con grandezza”
(William Wordsworth)

“Tutto ciò che è è il risultato di ciò che abbiamo pensato”
(Suttapitak)

“Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo”
(Mohandas Karamchand Gandhi)

“Il rimpianto è il vano pascolo di uno spirito disoccupato”
(Gabriele D’Annunzio)

“Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto
(Voltaire)

“Sono solo i superficiali a non giudicare dalle apparenze
(Oscar Wilde)

“L’anello più debole è anche il più forte. Spezza la catena”
(Stanislaw Lec)

“Chi ha occhio, trova quel che cerca anche ad occhi chiusi”
(Italo Calvino)

“Il ballo è un rozzo tentativo di entrare nel ritmo della vita”
(George Bernard Shaw)

“L’intelligenza è invisibile per l’uomo che non ne possiede”
(Arthur Schopenhauer)

“La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre”
(Albert Einstein)

“Preferisco avere all’incirca ragione che precisamente torto”
(John Maynard Keynes)

“Senza la bestia in noi, non siamo altro che angeli castrati”
(Hermann Hesse)

“La cosa più terrificante è accettare se stessi senza riserve”
(Carl Jung)

“Il modo migliore per realizzare un sogno è quello di svegliarsi”
(Paul Valéry)

“Se esiste un modo sbagliato di fare qualcosa, qualcuno la farà
(Edward A. Murphy)

“Cosa vediamo dipende soprattutto da che cosa stiamo cercando”
(John Lubbock)

“L’occidente non ha la più pallida idea della bellezza del nulla”
(Osho)

“A parlare di ciò che non si conosce, si finisce con l’impararlo”
(Albert Camus)

“Non esiste notte tanto lunga che impedisca al sole di risorgere”
(Anonimo)

“Le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra la luce dell’infinito”
(Confucio)

Senza illusioni, l’umanità morirebbe di disperazione o di noia
(Anatole France)

“La logica è l’ultimo rifugio della gente priva di immaginazione”
(Oscar Wilde)

Ognuno è come il cielo l’ha fatto. E qualche volta molto peggio
(Cervantes)

“Nessuna giornata è mai troppo lunga per chi ha qualcosa da fare”
(Seneca)

“La filosofia ha di buono che serve a consolarci della sua inutilità”
(J.L .Commerson)

“L’atteggiamento è una piccola cosa che fa una grande differenza”
(Amy Tai)

“È meglio accendere una candela che imprecare contro l’oscurità”
(Kenneth Blanchard)

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”
(Seneca)

“Occorre avere un pò di caos in sé per partorire una stella danzante”
(Friedrich Nietzsche)

“Il ricordo è l’unico paradiso dal quale non possiamo venir cacciati”
(Jean Paul Sartre)

“Tra due mali, scelgo sempre quello che non ho mai provato prima”
(Mae West)

“Vorrei essere nato al contrario per poter capire questo mondo storto”
(Jim Morrison)

“Vi sono sempre due motivi per una azione: uno onesto e quello vero
(J. Pierpont Morgan)

“Chi ha meno di quanto desidera deve sapere che ha più di quanto vale”
(Georg Lichtenberg)

“Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni”
(Eleanor Roosevelt)

“Potranno recidere tutti i fiori, ma non potranno fermare la primavera…”
(Pablo Neruda)

“L’adulazione è l’arte di dire a una persona quello che pensa di sé stessa”
(Anonimo)

“La più grande parte di ciò che sappiamo è la minima di ciò che ignoriamo”
(Michel de Montaigne)

“Non si scopre mai il proprio carattere meglio che parlando di quello altrui”
(Jean Paul Richter)

“Non c’è niente di più brutto della ragione quando non è dalla nostra parte
(G.S. Altifax)

“Il problema della società moderna è che gli stupidi si sono messi a pensare”
(Jean Cocteau)

“Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza”
(Arthur Bloch)

“Il cinismo è l’arte di vedere le cose come sono, non come dovrebbero essere”
(Oscar Wilde)

“Chiunque è come la luna: ha una parte che non viene mai mostrata a nessuno”
(Mark Twain)

“Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla”
(Lao Tzu)

“Se fissi a lungo lo sguardo nell’abisso, anche l’abisso affonda lo sguardo in te”
(Nietsche)

“Un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi”
(Marcel Proust)

“Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati”
(Bertold Brecht)

“L’unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa dentro di me”
(Gandhi)

“Ogni volta che la gente è d’accordo con me, provo la sensazione di avere torto”
(Oscar Wilde)

“Quando non si trova la propria tranquillità in se stessi, è inutile cercarla altrove”
(De la Rochefoucauld)

“L’uomo è una corda tesa fra l’animale e il superuomo, una corda sopra un abisso”
(Friedrich Nietzsche)

“I sogni sono pittori che tingono qua e là di rosa il grigiore della realtà quotidiana”
(Anonimo)

Preferisco i mascalzoni agli imbecilli, perché ogni tanto si concedono una pausa”
(A. Dumas)

“L’ingegno di un uomo si giudica meglio dalle sue domande che dalle sue risposte
(Duca di Lévis)

“La speranza è un albero in fiore che si dondola dolcemente al soffio delle illusioni”
(Severo Catalina)

“Non è che io abbia paura di morire, è solo che non voglio esserci quando accadrà…”
(Woody Allen)

“Il corpo dell’uomo cadrebbe in pezzi se non fosse legato ben stretto dal filo dei sogni”
(Carlo Paradisi)

Compra non l’occorrente, ma l’indispensabile; il superfluo è caro anche a pagarlo un soldo
(Catone)

“Qualsiasi assurdità ha un campione che la difende, perché chi è in errore è sempre loquace”
(O. Goldsmith)

“Se continuate a ripetervi che le cose andranno male, avete la probabilità di scoprirvi profeta”
(Isaac B. Singer)

Quanto è insensato l’oratore che si allontana felice per gli applausi di un pubblico ignorante!”
(Seneca)

“Ci sono due specie di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto
(Charles-Joseph de Ligne)

“Raramente attribuiamo il buonsenso agli altri, all’infuori di quelli che sono d’accordo con noi”
(François de La Rochefoucauld)

“Ho sempre creduto che qualcosa fosse meglio di niente. Ora so che qualche volta è meglio niente!”
(Glenda Jackson)

“Gli errori, come pagliuzze, galleggiano sulla superficie: chi cerca perle deve tuffarsi nel profondo”
(John Dryden)

“Ho imparato che un uomo ha il diritto di guardare dall’alto in basso un altro uomo solo per aiutarlo”
(G. Garcia Marquez)

“Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhi del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo?”
(Gesù)

“Se un uomo vuole essere certo della strada da percorrere,deve chiudere gli occhi e procedere al buio”
(San Giovanni della Croce)

“La gente di solito usa le statistiche come un ubriaco i lampioni: più per sostegno che per illuminazione”
(Mark Twain)

“Visto che il mondo sta prendendo una direzione delirante è il caso di assumere un punto di vista delirante”
(Jean Baudrillard, sociologo francese)

“A volte non si è in grado di riconoscere la propria aggressività perché si è troppo occupati ad avere ragione”
(Detto buddista)

“L’ottimista proclama che viviamo nel migliore dei mondi possibili; il pessimista teme che possa essere vero
(James Branch Cabell)

“Il compromesso è l’arte di tagliare una torta in modo tale che ciascuno creda di avere avuto la fetta più grossa
(Jan Peerce)

“Sono come la pianta che cresce sulla nuda roccia: quanto più mi sferza il vento tanto più affondo le mie radici”
(Proverbio Indiano)

“Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l’imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile”
(Woody Allen)

“Ciò che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno
(Madre Teresa di Calcutta)

“Non aggrapparti al passato e non rincorrere il futuro, perché il passato non c’è più e il futuro non è ancora arrivato”
(Bhaddekaratta-sutta)

“L’uomo è la misura di tutte le cose: di quelle che sono in quanto sono e di quelle che non sono in quanto non sono”
(Protagora)

“La generosità consiste nel dare più di quel che si potrebbe, l’orgoglio nel prendere meno di quanto si avrebbe bisogno
(Kahlil Gibran)

“Che cosa diventa un presuntuoso, privo della sua presunzione? Provate a levar le ali ad una farfalla: non resta che un verme…”
(Nicolas-Sébastien Roch de Chamfort)

“Nulla è più equamente distribuito del buonsenso: nessuno pensa che gliene occorra una quantità maggiore di quella che possiede…”
(René Descartes)

“La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno ed il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio per cambiarle”
(Pablo Neruda)

“Non c’è bisogno di tempi, né di una filosofia complicata. La nostra mente ed il nostro cuore sono il nostro tempio. La mia filosofia è la bontà”
(il Dalai Lama, Tenzyn Giatso)

“Prima o poi arriva l’ora in cui bisogna prendere una posizione che non è sicura, né conveniente né popolare: ma bisogna prenderla, perché è giusta”
(M.L. King)

“L’orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità, invece, è un pappagallo che salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce”
(Gustave Flaubert)

“Le persone non si rendono conto di quante volte bisogna arrivare secondi per diventare primi. Non ho mai incontrato un vincitore che non abbia imparato ad essere un perdente”
(J. Nicklaus)

“Così come la brace, per quanto brillante, lontano dal fuoco si estingue rapidamente, anche l’uomo, lontano dai suoi simili, per quanto intelligente sia, non riuscirà a conservare il proprio calore e la propria fiamma”
(Paulo Coelho)

“Chi cerca di possedere un fiore, vede la sua bellezza appassire, ma chi lo ammira in un campo, lo porterà sempre con se. Perché il fiore si fonderà con il pomeriggio, con il tramonto, con l’odore di terra bagnata e con le nuvole all’orizzonte”
(Paulo Coelho)

Nulla è più utile della discussione, nulla è più pericoloso della disputa: l’una illumina, l’altra acceca; discutendo si dissipano i pregiudizi, disputando si accendono le passioni. Disgraziatamente, dalla discussione alla disputa non v’è che un solo passo
(Chesterfield)



RIFERIMENTI FACEBOOK:

AFORISMI IN LIBERTA’! (La fine d’un verso, l’inizio d’un’emozione…)





Trovi la raccolta pubblicata anche ai seguenti link:









 ✎

4 commenti:

  1. QUAL E’ IL TUO AFORISMA PREFERITO?

    Indica pure la tua preferenza in commento...

    Il pensiero più indicato sarà l’aforisma prescelto!

    RispondiElimina
  2. Le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra la luce dell'infinito. (Confucio)

    RispondiElimina
  3. domani è un altro giorno

    RispondiElimina
  4. 1“Nulla è più utile della discussione, nulla è più pericoloso della disputa: l’una illumina, l’altra acceca; discutendo si dissipano i pregiudizi, disputando si accendono le passioni. Disgraziatamente, dalla discussione alla disputa non v’è che un solo passo…”
    (Chesterfield)
    2“Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l’imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile”
    (Woody Allen)
    3“Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhi del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo?”
    (Gesù)

    RispondiElimina